Servizio Civile all’estero in centri di riabilitazione e fisioterapia

Dove: Ecuador, Cina, Marocco, Sudan
Chi: 8 volontari/e
Durata: 1 anno

Scadenza: 26 giugno 2017 alle ore 14:00

physiotherapy-2133286_640 servizio civileOpportunità di Servizio Civile all’estero per 8 ragazzi/e tra i 18 e i 29 anni di età, all’interno di un progetto di assistenza nei percorsi riabilitativi, promosso da OVCI, un ente non a fini di lucro nato nel 1982 e che si occupa principalmente di promozione umana, sociale, tecnica e sanitaria, favorendo la formazione e la autonomia dei cittadini dei Paesi in via di sviluppo. Gli 8 volontari selezionati per i vari progetti saranno affiancheranno lo staff di alcuni Centri di Riabilitazione.
A seconda della destinazione scelta, saranno definite le attività del progetto di Servizio Civile:
  • Cina (Pechino) – 2 volontari che si affiancheranno a professionisti presso il Centro Valutazione e Guida di Pechino, dove viene svolta la prima diagnosi a persone con disabilità (soprattutto bambini) e dove vengono seguiti nel corso degli anni successivi, oltre a interventi presso Orfanotrofi ed Enti Locali per formare il personale interno nella gestione degli ospiti con disabilità, realizzare interventi riabilitativi e favorire l’autonomia di bambini, giovani e adulti disabili;
  • Ecuador (Esmeraldas) – Esmeraldas: 2 volontari che verranno inseriti nel programma di Riabilitazione su Base Comunitaria-RBC attivo in tutta la provincia di Esmeraldas, per la riabilitazione, formazione e inclusione delle persone con disabilità in tutti gli ambiti di vita: scuola, società e nel mondo del lavoro;
  • Marocco (Rabat) – 2 volontari che verranno inseriti nel progetto di Riabilitazione su Base Comunitaria per supportare le famiglie di bambini con disabilità nella gestione quotidiana dei loro figli, verranno affiancati ai professionisti che lavorano presso il Centro di Orientamento SAFIR aperto ai genitori dei bambini con disabilità dove vengono organizzati momenti formativi e per dare supporto e consigli per la gestione dei propri figli nella quotidianità;
  • Sudan (Karthoum) – 2 volontari che si affiancheranno agli operatori locali nel Centro di Riabilitazione, saranno di supporto agli insegnanti del Centro di Formazione Professionale per ragazzi con disabilità, oltre ad occuparsi dell’organizzazione eventi in loco.
Per tutti i progetti, saranno preferibili le candidature di figure del settore: Fisioterapisti, Terapisti Occupazionali, Educatori, Psicologi, Assistenti Sociali,…
Per coloro i quali desiderano inoltrare la propria candidatura, è richiesta la compilazione dei seguenti documenti: Documento 1 e Documento 2.
La domanda di partecipazione, firmata dal richiedente, deve essere inoltrata, seguendo queste modalità e potrà essere presentata esclusivamente:
  • con Posta Elettronica Certificata (PEC) di cui è titolare l’interessato, avendo cura di allegare tutta la documentazione richiesta e inserendo nell’oggetto della email il titolo del progetto;
  • a mezzo “raccomandata A/R”;
È possibile presentare una sola domanda di partecipazione per un unico progetto di servizio civile nazionale. La presentazione di più domande comporta l’esclusione dalla partecipazione a tutti i progetti inseriti nel bando, indipendentemente dalla circostanza che non si partecipi alle selezioni.
La selezione dei candidati è effettuata, ai sensi dell’art 15 del D.Lgs. 6 marzo 2017, n. 40, dall’ente che realizza il progetto prescelto.

Share:

Facebook
Twitter
Pinterest
LinkedIn
Potrebbe interesarti

Articoli Correlati

Incontro Speciale sul senso del volontariato

Appuntamento online “Cosa Vuol Dire Essere Volontari?” per riflettere sul significato del volontariato grazie alle testimonianze dai volontari in prima persona, inviati all’estero da Associazione