Premio PimOff per il teatro contemporaneo

L’associazione culturale Pim Spazio Scenico, alla direzione del Teatro PimOff di Milano, lancia la seconda edizione del Premio PimOff per il teatro contemporaneo

Premio PimOff

L’associazione culturale Pim Spazio Scenico, alla direzione del Teatro PimOff di Milano, lancia la seconda edizione del Premio PimOff per il teatro contemporaneo, e invita artist* e compagnie con sede in Italia alla presentazione di progetti teatrali in fase di creazione, che non abbiano mai debuttato.

A chi si rivolge

Possono presentare la propria candidatura al bando:

  • compagnie teatrali professioniste formalmente costituite o rappresentate da associazioni che ne abbiano i requisiti, con sede legale in Italia;
  • raggruppamenti informali e singoli artisti indipendenti, residenti o domiciliati in Italia.

La partecipazione non è vincolata a limiti di età.

Il 23 ottobre 2021 ognuna delle compagnie finaliste avrà a disposizione 30 minuti per presentare in forma scenica il proprio lavoro di fronte a pubblico e giuria, la quale al termine della serata decreterà il vincitore del Premio. I/le/* vincit* si aggiudicheranno:

  • un riconoscimento in denaro pari a 3.000 €
  • una residenza artistica presso Teatro PimOff, Milano
  • una data con cachet (1.500 €) all’interno della stagione di PimOff, nell’autunno 2022

La candidatura potrà essere inviata unicamente mediante apposito form online, accedendo a questo link . Sarà possibile applicare a partire dal 3 maggio 2021 ed entro e non oltre le ore 12.00 del 3 giugno 2021.

Leggi il bando completo e consulta la documentazione richiesta per la partecipazione qui.

Conosci altre iniziative simili?

Faccelo sapere sulla nostra pagina Facebook!

Eccone una, se vuoi scoprire il concorso d’arte: Youth with refugees!

Share:

Facebook
Twitter
Pinterest
LinkedIn
Potrebbe interesarti

Articoli Correlati

Incontro Speciale sul senso del volontariato

Appuntamento online “Cosa Vuol Dire Essere Volontari?” per riflettere sul significato del volontariato grazie alle testimonianze dai volontari in prima persona, inviati all’estero da Associazione