Cosa sono gli obiettivi S.M.A.R.T.?

Scopri cosa sono gli obiettivi S.M.A.R.T. e in che modo essi possano aiutarti a porti i giusti obiettivi nell’ambito della progettazione europea

sondaggio eurodesk

Benvenut* ad un nuovo articolo sul mondo dell’Europrogettazione.

Stiamo percorrendo insieme un viaggio nel modo dei progetti europei e, nello specifico, ci stiamo occupando di capire come sia possibile passare dall’analisi dei bisogni di una comunità alla vera e propria ideazione e scrittura di un progetto che possa porre rimedio alle criticità e problematiche che tale comunità si trova ad affrontare.

Dopo un approfondimento sull’analisi dei bisogni e una disamina sulle modalità con le quali sia possibile mettere a punto un’analisi dei bisogni efficace, eccoci oggi a parlare di obiettivi. 

La definizione degli obiettivi è importante. In tutti gli ambiti della vita. Tutti abbiamo bisogno di fissare obiettivi per i nostri progetti e impostarli correttamente. Quando non fissiamo gli obiettivi, lasciamo all’incertezza il successo dei nostri progetti.

Pertanto, anche nell’ambito della progettazione europea, la definizione degli obiettivi è fondamentale, ed è ancora più cruciale poter verificare che gli obiettivi che abbiamo formulato siano adeguati e raggiungibili.

In che senso?

Bene, prova ad immaginare per un attimo cosa accadrebbe se decidessi di iniziare oggi una nuova dieta e ti dessi come obiettivo quello di perdere 15 kg in una settimana. All’inizio, spinto dalla carica che ogni nuovo inizio si porta con sé e dal senso di appagamento che conseguirebbe il raggiungimento di un obiettivo così ambizioso, daresti il massimo spingendoti oltre i tuoi limiti, ma quanto ci metteresti a renderti conto dell’impossibilità di perdere quel peso nei tempi stabiliti?

Oltre alla frustrazione derivante dalla triste constatazione dell’irrealizzabilità di un tale obiettivo in un orizzonte temporale così breve, la definizione di un obiettivo così irrealistico potrebbe pregiudicare per sempre la tua sana motivazione a perdere peso. Che fare quindi per evitare di incappare in questa dinamica?

Hai mai sentito parlare di obiettivi S.M.A.R.T.?

Si tratta di un acronimo che risale ad una pubblicazione del novembre 1981 della Management Review di George T. Doran, che faceva riferimento alla definizione degli obiettivi S.M.A.R.T. come un passo fondamentale nel perseguimento degli obiettivi aziendali.

Secondo tale approccio, gli obiettivi che ci si pone devono essere: Specific (specifici), Measurable (misurabili), Achievable (raggiungibili), Relevant (rilevanti) e Time-bound (definiti nel tempo) per essere considerati ben definiti.

Diamo, quindi, uno sguardo più concreto a come utilizzare questo approccio (deve essere immaginato passo dopo passo):

1. Specific

L’obiettivo deve essere chiaramente definito senza alcuna ambiguità. Non può essere soggettivo e deve dare chiara indicazione di cosa vogliamo raggiungere e di quali sono i risultati che ci attendiamo. Più sei specifico riguardo ai tuoi obiettivi, più aumentano le probabilità che hai di raggiungerli indipendentemente dal metodo che utilizzi.

Se vuoi rendere più specifici i tuoi obiettivi, puoi porti queste domande:

Cosa voglio ottenere esattamente?
Come potrei raggiungere questo obiettivo?

2. Measurable

Risulta necessario descrivere chiaramente come verranno raggiunti i vostri obiettivi e le relative misure quantitative o qualitative che verranno utilizzate per la misurazione. In altre parole, devi essere in grado di rispondere alla domanda “Come faccio a sapere che l’obiettivo è stato raggiunto e quali prove mi servono per confermarlo?” Alcune altre domande che potrebbero aiutarti a capire se gli obiettivi che ti sei dato sono misurabili potrebbero essere:

Quando voglio raggiungere questo obiettivo?
Come faccio a sapere quando ho raggiunto questo obiettivo?

3. Achievable

Questo criterio sottolinea l’importanza di fissare obiettivi che siano ambiziosi per il tuo team, ma comunque realizzabili entro i vincoli esistenti. Ti viene chiesto di valutare se gli obiettivi sono realistici, ad esempio considerando altri obiettivi che hai già fissato. Se l’obiettivo è fuori portata, è molto probabile che diventerà irraggiungibile. È necessario avere chiaro quali risorse e mezzi sono necessari per raggiungere i propri obiettivi e domandarsi se li si possiede: quali competenze sono essenziali? Di quali risorse umane e finanziarie ho bisogno? Ho tutte le competenze e le risorse necessarie? Un obiettivo può essere raggiunto con i mezzi e le capacità della tua squadra. Prova a chiederti:

È realistico l’obiettivo che mi sono dato?  

4. Relevant

Gli obiettivi che vuoi perseguire devono essere legati alle tue priorità e alle priorità delle organizzazioni coinvolte nel progetto e del tuo team. Sono rilevanti solo gli obiettivi che sono in linea con la missione del team e non sono in conflitto con altri obiettivi. Ciò significa che gli obiettivi dovrebbero essere in linea con ciò che desideri veramente, dovrebbero essere in linea con i tuoi valori fondamentali. Se i tuoi valori fondamentali sono in distonia con i tuoi obiettivi, o scrivi progetti con e per persone che non condividono i valori, potrebbe essere difficili portare avanti il progetto. Mentre scrivi il tuo progetto, prova a porti le seguenti domande:

I miei obiettivi sono allineati con quelli del team e delle altre organizzazioni coinvolte?
Vale la pena portare avanti questo progetto?
Il progetto è una rappresentazione dei miei valori?

5. Time-bound

Questo criterio sottolinea l’importanza di specificare un periodo di tempo appropriato per il tuo obiettivo: quando dovrebbe iniziare e quando dovrebbe finire? Quali sono i passaggi fondamentali e le pietre miliari per raggiungerlo? Quali sono i risultati intermedi attesi? Quando mi aspetto di ottenerli? Rispondere a queste domande aiuta a definire le priorità. Assicurati di fissare delle scadenze per i tuoi obiettivi e suddividi il tuo obiettivo principale in obiettivi più piccoli in modo da poter monitorare i tuoi progressi.

Ecco svelati i segreti per verificare che i tuoi obiettivi siano S.M.A.R.T. e spero che questi suggerimenti possano supportarti nelle stesura del tuo prossimo progetto!

Stai muovendo i primi passi nel mondo della progettazione europea e vorresti accedere a contenuti gratuiti sul tema?

Ti consiglio di dare un’occhiata alla rubrica “5 minuti con un EUROPROGETTISTA”!

Share:

Facebook
Twitter
Pinterest
LinkedIn
Potrebbe interesarti

Articoli Correlati

Incontro Speciale sul senso del volontariato

Appuntamento online “Cosa Vuol Dire Essere Volontari?” per riflettere sul significato del volontariato grazie alle testimonianze dai volontari in prima persona, inviati all’estero da Associazione