Consumer Change Challenge: iniziativa per creare consumatori informati

La Commissione Europea lancia Consumer Change Challenge per spingere le organizzazioni giovanili a ripensare al mondo dei consumatori

Consumer Change Challenge

Consumer Change Challenge è un’iniziativa lanciata dalla Commissione europea, che invita le organizzazioni giovanili e dei consumatori a condividere le proprie idee e a trasformarle in video in grado di affrontare importanti argomenti per i consumatori e che danno ai consumatori la possibilità di prendere decisioni informate.

Chi può partecipare?

  • rappresentanti di organizzazioni giovanili, compresi club giovanili e centri giovanili, che operano a livello locale, nazionale, europeo o transfrontaliero concentrandosi sulla fornitura di attività e servizi per i giovani;
  • organizzazioni di consumatori non governative, senza fini di lucro, indipendenti dall’industria.
  • le organizzazioni partecipanti dovrebbero operare in uno dei seguenti paesi: Austria, Belgio, Bulgaria, Croazia, Repubblica di Cipro, Repubblica Ceca, Danimarca, Estonia, Finlandia, Francia, Germania, Grecia, Ungheria, Islanda, Irlanda, Italia, Lettonia, Lituania, Lussemburgo , Malta, Paesi Bassi, Norvegia, Polonia, Portogallo, Romania, Slovacchia, Slovenia, Spagna, Svezia, Regno Unito.

Come partecipare?

I partecipanti devono creare ed inviare la trama di un video di 60 secondi su uno dei seguenti argomenti:

  1. alfabetizzazione finanziaria;
  2. sicurezza di Internet;
  3. protezione dei dati;
  4. consumo sostenibile.

Verrà data priorità alle idee che assumono un punto di vista finanziario rispetto a uno dei suddetti argomenti. La trama del video dovrebbe essere descritta in non più di 3.000 parole.

Per trarre ispirazione e avere maggiori informazioni sul concorso, controlla le regole del concorso.

Premi

I quattro vincitori (uno per ciascuno dei quattro argomenti video) potranno:

  • vedere la loro idea trasformata in un video sviluppato da produttori di video di grande esperienza;
  • educare senza alcun costo su argomenti importanti;
  • ricevere credito nei video;
  • tradurre il video in 25 lingue (con sottotitoli e doppiaggi) e promuoverlo in tutti gli Stati membri dell’UE, Regno Unito, Norvegia e Islanda;
  • godere della pubblicità gratuita tramite il video sotto forma di campagne pubblicitarie online e offline;
  • ricevere un prestigioso trofeo.

La scadenza per la presentazione delle candidature è il 12 giugno 2020.

Conosci altre iniziative simili?

Faccelo sapere sulla nostra pagina Facebook!

Eccone una, se vuoi partecipare al concorso video su tematiche sociali PLURAL+!

Share:

Facebook
Twitter
Pinterest
LinkedIn
Potrebbe interesarti

Articoli Correlati

Incontro Speciale sul senso del volontariato

Appuntamento online “Cosa Vuol Dire Essere Volontari?” per riflettere sul significato del volontariato grazie alle testimonianze dai volontari in prima persona, inviati all’estero da Associazione