Campo di lavoro in Brasile sull’educazione ambientale e la biodiversità

Un campo di lavoro in Brasile a tema educazione ambientale e rispetto delle biodiversità per amanti del patrimonio naturalistico

Destinatari: volontari/e (18+)
Dove: Betary Reserve, Brasile
Durata: da 2 a 4 settimane
Chi: IPBio in collaborazione con Associazione di promozione sociale Joint
Deadline: il prima possibile

campo di lavoro brasile biodiversitàUn campo di lavoro in Brasile con un progetto promosso da IPBio, un’organizzazione non governativa e senza scopo di lucro che sviluppa e sostiene progetti di educazione ambientale e ricerca scientifica sulla biodiversità, l’ecologia e il comportamento delle specie di fauna e flora degli ecosistemi brasiliani. IPBio opera principalmente nella Foresta Atlantica, la quale si estende dal nord-est alle regioni meridionali del Brasile e del nord dell’Argentina e del sud-est del Paraguay. La Foresta Atlantica ospita circa 2.200 specie di uccelli, mammiferi, rettili e anfibi, il 5% dei vertebrati sulla Terra. L’UNESCO ha dichiarato il sito “patrimonio mondiale” per la sua ricchezza naturale. Inoltre, la regione è stata di grande interesse per antropologi, archeologi e paleontologi.

IPBio, in collaborazione con l’Associazione FreeWildLife Brazil Celine, è alla ricerca di un eco-volontario in grado di svolgere una serie di attività. La maggioranza di questi compiti sono correlati ad attività di ricerca sul campo a lungo termine in cui la raccolta di dati ripetitivi è necessaria per comprendere le tendenze nel lungo periodo. Questo ruolo è per i volontari a cui piace stare all’aria aperta, godersi l’attività fisica e lavorare in gruppo.
Ecco quali saranno le attività principali in cui saranno coinvolti gli eco-volontari:
  • inventario degli alberi: studiare la biodiversità in diverse aree della riserva per valutare il benessere della foresta; nel processo si comprenderà la distribuzione delle specie di alberi da frutto, questione che sta particolarmente a cuore a dell’organizzazione, in quanto essi rappresentano beni primari per la tutela dell’ecosistema.
  • garden day: aiutare nel giardinaggio, nella costruzione o manutenzione di terreni di riserva.
  • inventario dei funghi: cercare nuove specie di funghi per identificarli, fotografarli e raccogliere le loro impronte di spore. Inoltre, bisognerà effettuare delle ricerche di notte alla ricerca di funghi bioluminescenti.
  • ricerca sui girini: progetti relativi ai girini e la loro vita.
  • inventario degli uccelli: esplorare la foresta in modo strategico al fine di censire le specie di uccelli nella riserva.
  • monitoraggio dei mammiferi: ci sono telecamere che filmano 24 ore su 24 nella foresta, ma tutti i loro dati devono essere ordinati. I volontari hanno il compito di guardare il filmato, organizzare le foto dei mammiferi e identificare le specie.
  • catalogazione dei pesci: molti uccelli sono acquatici e vivono sulle rive dei fiumi in attesa di catturare pesci. Studiare la biodiversità dei pesci significa talvolta anche sfamare gli uccelli.
  • valutazione della dispersione dei semi dagli uccelli: questa informazione aiuta a dare indicazioni circa le migliori pratiche di rilascio e indirizza gli sforzi di rimboschimento.
  • inventario degli insetti: comprendere la diversità e la distribuzione degli insetti nella riserva.
  • altre attività: ad esempio, costruire casette per gli uccelli.
Requisiti dei volontari:
  • essere maggiorenni;
  • garantire un minimo di 2 settimane di permanenza;
  • essere in grado di parlare inglese o portoghese ad alto livello;
  • per le attività che lo richiedono, avere determinata esperienza ed attrezzature personali da portare con sè;
  • avere la passione per la natura e il suo patrimonio;
  • essere disponibili a passare molto tempo all’aria aperta;
  • essere fortemente motivato a vivere questa esperienza.

Questo campo di lavoro è permanente e può essere svolto in qualsiasi periodo dell’anno.

I volontari alloggeranno presso la Darwin Guest House, situata nella riserva, che può ospitare fino a 12 persone in 8 camere. Due camere sono camere collettive e 6 camere sono camere singole. Tutte le camere sono dotate di aria condizionata o ventilatore, armadio e prese di corrente. Le camere singole dispongono di una scrivania con una sedia. La casa dispone di 3 bagni con docce calde, una lavatrice e ha una cucina completamente attrezzata dove i volontari possono cucinare. Una donna delle pulizie offre servizi di pulizia di base per il pubblico aree e fornirà biancheria da letto pulita una volta alla settimana. I volontari lavorano dalle 9 alle 15 nei giorni feriali con un’ora di pausa pranzo.

I volontari dovranno provvedere autonomamente alle proprie spese per il cibo. I volontari dovranno essere in regola con le seguenti vaccinazioni prima di arrivare in Brasile: epatite A e B, tetano, febbre tifoide, difterite, poliomielite, febbre gialla e rabbia.

Il costo del progetto è di circa 120€ per ogni settimana ed include alloggio, internet, costi di accesso e di progetto per le date specifiche. Inoltre, dopo essere stati selezionati, sarà necessario versare una somma di 80€ all’Associazione Joint, che comprende la quota di partecipazione all’esperienza e la tassa di 30€ di iscrizione annuale all’associazione. Spese di viaggio, visto ed eventuale assicurazione sono a carico dei partecipanti, così come eventuali spese in loco.

Per candidarsi a questo campo di lavoro in Brasile, clicca su questa pagina.

Share:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su pinterest
Pinterest
Condividi su linkedin
LinkedIn
Potrebbe interesarti

Articoli Correlati