Borse di studio per assistenti di ricerca dell’Assemblea parlamentare dell’OSCE

L’Assemblea parlamentare dell’OSCE offre l’opportunità di ottenere borse di studio per diventare assistente di ricerca a Copenaghen e Vienna

borse studio OSCE

Il programma di assistenti di ricerca dell’Assemblea parlamentare dell’OSCE è aperto a studenti laureati e neolaureati in scienze politiche, diritto, relazioni internazionali o altri campi correlati degli Stati partecipanti all’OSCE e dei partner per la cooperazione.

Gli assistenti di ricerca sviluppano la loro conoscenza degli affari internazionali politico-militari, economici e ambientali e dei diritti umani e costruiscono le loro competenze professionali in settori collegati ai lavori dell’Assemblea parlamentare di Copenhagen o Vienna.

I. Compiti degli assistenti di ricerca

– condurre ricerche di base su argomenti rilevanti per le attività dell’Assemblea parlamentare dell’OSCE;
– redigere una serie di documenti per sostenere il lavoro dell’Assemblea;
– gli assistenti a Vienna partecipano alle riunioni ufficiali degli organi decisionali dell’OSCE e ad altre riunioni informali degli Stati partecipanti all’OSCE e redigono rapporti per tenere l’Assemblea al passo con gli sviluppi chiave in materia di sicurezza e i negoziati in corso;
– completare le attività amministrative, come il lavoro pratico quotidiano in ufficio, la traduzione e la revisione di documenti ufficiali, l’archiviazione e altre attività necessarie;
– partecipare agli eventi dell’Assemblea.

II. Profilo

– cittadini di uno degli Stati partecipanti all’OSCE, o Partner per la cooperazione, fino a 28 anni di età;
– laurea magistrale (o equivalente) in scienze politiche, relazioni internazionali, diritto o un campo correlato;
– un’ottima conoscenza della lingua inglese (scritta e parlata). La conoscenza di altre lingue ufficiali dell’OSCE (francese, tedesco, italiano, russo o spagnolo) è un vantaggio;
– spiccate capacità analitiche e di scrittura;
– vivo interesse per gli affari di sicurezza internazionale e la diplomazia parlamentare;
– è auspicabile una precedente esperienza di lavoro in un’organizzazione internazionale o in un parlamento;
-familiarità con temi come elezioni, diritti umani, controllo degli armamenti, minacce transnazionali, migrazione, lotta al terrorismo, buon governo, cambiamenti climatici, affari dei media, gestione delle conferenze, finanza e amministrazione;
– competenze digitali.

III. Condizioni

Le posizioni con borsa di studio sono concesse per periodi di sei mesi.

Gli assistenti di ricerca a Copenaghen ricevono un’indennità di 656 euro al mese più un alloggio gratuito.

Gli assistenti di ricerca a Vienna ricevono un’indennità di 1.000 euro al mese per coprire le spese di base e l’alloggio.

Come candidarsi?

Le domande sono accettate in qualsiasi periodo dell’anno.

I candidati interessati devono inviare il modulo di domanda, una lettera di presentazione, un curriculum vitae, una trascrizione dei voti del candidato, due lettere di raccomandazione e una fotografia recente, a [email protected] all’attenzione della signora Dana Bjerregaard indicando nell’oggetto della mail il proprio nome/cognome, nazione di cittadinanza e data preferita per l’inizio dell’assistentato.

Scopri di più qui.

Conosci altre iniziative simili?

Faccelo sapere sulla nostra pagina Facebook!

Eccone una, se vuoi conoscere i tirocini presso l’Agenzia UE BEREC!

Share:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su pinterest
Pinterest
Condividi su linkedin
LinkedIn
Potrebbe interesarti

Articoli Correlati