Scambio internazionale in Romania sullo sviluppo rurale ed ecosostenibile

Lug 22 • Romania, Scambi Internazionali • 869 Views • Commenti disabilitati su Scambio internazionale in Romania sullo sviluppo rurale ed ecosostenibile

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...

Dove: Boldesti-Scaeni, Romania

protezione ambientale

foto scaricata da Pixabay

Quando: dal 17 al 27 agosto 2015

Chi:6 partecipanti (18-28) + 1 leader

Scadenza: il prima possibile

 

 

 

L’associazione Joint   sta cercando partecipanti tra i 18 e i 28 anni per lo scambio internazionale che si terrà a Boldesti-Scaeni, in Romania, dal 17 al 27 agosto 2015.  Allo scambio parteciperanno 46 ragazzi/e provenienti da 6 Paesi diversi: Italia, Romania, Spagna, Polonia, Lituania, Portogallo.

Lo scambio ha come tematica principale lo sviluppo rurale e lo sviluppo ecosostenibile. Lo scopo del progetto è quello di sensibilizzare i  partecipanti attraverso attività non formali, sulla tematica in questione e promuovere e implementare le azioni di volontariato che riguardano la salvaguardia delle aree rurali e dell’ambiente.

Ogni partecipante avrà la possibilità di apportare il proprio contributo e partecipare attivamente attraverso le proprie conoscenze e competenze personali rispetto al tema dell’ecosostenibilità.

Gli obiettivi specifici dello scambio sono:

– Comprendere le problematiche attuali riguardo l’ambiente e la vita rurale e confrontarsi sulla questione;

– Informare i partecipanti sulle aree rurali e protette esistenti in Romania e sulle buone pratiche da attuare per proteggere l’ambiente attraverso il dialogo interculturale e  attività non formale, ma anche mediante l’utilizzo dei media come la creazione di un blog e di un canale YouTube;

– Reflettere sulla necessita di adottare un atteggiamento “ecosostenibile” da parte degli individui, delle istituzioni e dei governi organizzando, dopo il progetto, una mostra fotografica con tutte le foto scattate durante lo scambio;

– Promuovere lo sviluppo sostenibile attraverso un atteggiamento proattivo, durante lo scambio verrà realizzato un Flashmob;

– Conoscenza interculturale attraverso la presentazione della cultura di provenienza di ogni Paese.

 

Il vitto e l’alloggio sono interamente finanziati dal progetto. Le spese di viaggio sono rimborsate entro un massimale stabilito dalle direttive del programma Erasmus+, che in questo caso è di 170 euro. E’ obbligatorio conservare e consegnare all’organizzazione ospitante le carte di imbarco e tutti i biglietti dei mezzi di trasporto utilizzati sia all’andata che al ritorno.

 

Per partecipare è necessario versare (dopo essere stati selezionati) una quota di partecipazione di 60€ così composta: 20€ quota sociale di iscrizione annuale all’Associazione Joint e 40€ quota di adesione alle attività dell’Associazione Joint.

 

Per candidarsi al progetto compilare il seguente form

Comments are closed.

« »